News

News2020-07-06T09: 53: 04 + 02: 00

Grande successo della varietà PIWI Hibernal al concorso enologico internazionale Concours Mondial de Bruxelles di Brno

In alternativa a causa della pandemia del Covid 19, dal 4 al 5 settembre 2020 si è svolto il 27 ° concorso enologico internazionale Concours Mondial de Bruxelles. Sono stati valutati un totale di 8.500 campioni di vino provenienti da tutto il mondo. Il vincitore della categoria dei vini bianchi è stato il PIWI Hibernal 2015 Beerenauslese di Moravia B / V Viticulture Milotice.

La Repubblica Ceca ha ottenuto il quinto posto nelle medaglie assegnate, dietro Francia, Spagna, Italia e Portogallo. Secondo Jiří Toman (maestro cantiniere), il vino è ancora molto interessante, fruttato e fresco dopo cinque anni di invecchiamento.

“Se ai degustatori fosse stato dato il nome della varietà durante la degustazione, probabilmente il vino non sarebbe diventato un campione. "Gli assaggiatori presumibilmente hanno assegnato il campione al Sauvignon blanc della Nuova Zelanda", afferma Jiri Toman.

Questo vino è quasi esaurito a causa della vendemmia, i vignaioli lo offrono solo nel loro ristorante a Milotice.

Jiri Sedlo

Degustazione di Bruxelles

Sala degustazione (Foto: Omnimedia)

Selezione di bacche di ibernazione 2015

Hibernal, Beerenauslese 2015 (Foto: Omnimedia)

Capo cantiniere-Vicario Zbynek

Da sinistra: Zdenek Bábícek (comproprietario), Jiri Toman (maestro cantiniere) e Vlastimil Valenta (presidente AG) Foto: Zbynek Vicar

Certificato-Hibernal

Diploma (Foto: Omnimedia)

Zum tschechischen Artikel (PDF)
28 ottobre 2020|

"All'improvviso i Piwis sono interessanti per tutti"

Klaus Riexinger
A partire dal Klaus Riexinger   Lunedì 26 ottobre 2020 alle 14:26

sud-ovest

Il Baden-Württemberg vuole salvare una grande quantità di pesticidi chimici nella viticoltura - ancorato alla legge. Le varietà resistenti ai parassiti dovrebbero aiutare. Sono allevati a Friburgo.

Immagine dell'uva Christoph Schmidt

  • Anche la viticoltura deve ripensare e sempre più fare a meno dei pesticidi Foto: Christoph Schmidt (dpa)

La viticoltura biologica a Baden sta attraversando un periodo difficile. Finora solo il sei per cento dell'area è stata dispensata con spray chimici, mentre è quasi il dieci per cento a livello nazionale. "La cosa negativa a Baden è la combinazione di clima caldo e umido nel corso del cambiamento climatico", afferma Paulin Köpfer, presidente di Ecovin Baden. L'associazione rappresenta gli interessi dei viticoltori biologici. Le viti sono quindi esposte in alcuni anni a gravi attacchi fungini. Mentre i viticoltori convenzionali hanno a disposizione l'intero arsenale di spray chimici per proteggerli, i viticoltori biologici possono utilizzare solo una quantità limitata di rame. Questo può diventare un problema negli anni difficili. Il numero di viticoltori biologici a Baden è addirittura diminuito alcuni anni fa. 20 anni fa, Baden era ancora considerata un leader nella viticoltura biologica.

(altro…)

28 ottobre 2020|

premio internazionale del vino biologico - la degustazione autunnale 2020 con 474 vini da 19 paesi e 69 vini PIWI

PAR®-Concorso di qualità che si tiene nuovamente nello spazio virtuale - Top topic 2020: il cambiamento climatico e come la scena internazionale sta rispondendo ad esso

Frasdorf, ottobre 2020 - Come introdotto con successo nella primavera 2020, dal 16 al 18 ottobre si è svolta anche l'edizione autunnale del premio internazionale del vino biologico, nel rigoroso rispetto del PAR®-Standard, tenuti interamente nello spazio virtuale*). Un totale di 26 PAR hanno garantito la consueta qualità e tracciabilità dei risultati® Master Tasters certificati in Germania e Spagna, supportati dalla consolidata infrastruttura digitale di WINE System AG. Numerose cantine biologiche da tutto il mondo ci hanno riposto la loro fiducia nella seconda edizione 2020: ecco come PAR®-Giuria degustazione 474 vini provenienti da 19 paesi. Sono stati assegnati un totale di 40 grandi ori, 212 ori, 190 argenti e 25 raccomandazioni.
I risultati dei vini con vitigni resistenti ai funghi: 3 volte grande oro 28 volte oro 30 volte argento
96 punti 2019 Braunsberg Cabernet Cortis e Chambourcin dell'Alto Adige Irmgard Windegger, 96 punti Schnaiter Muscaris Auslese 2019 e Schnaiter Johanniter Spätlese 2018 della cantina di Hagenbüchle della Remstal.

All'elenco dei risultati


(altro…)

28 ottobre 2020|

Wine for Future: Scopri nuovi vitigni INVITO alla degustazione di vini online PIWI con Slow Food Germania

Tuffati venerdì 4 dicembre 2020 dalle 19:00 alle 20:30  con il nostro pacchetto degustazione e le descrizioni sensoriali e commenti del rinomato Sommelier del vino Natalie Lumpp nel mondo dei vini PIWI. In una conversazione con altri esperti di vino - Martin Wurzer-Berger (SFD Wine Commission), Paulin Köpfer (ECOVIN e PIWI-International) e Ulrich Amling (Tagesspiegel Berlin) - Natalie Lumpp tiene traccia delle attuali sfide della viticoltura, in particolare gli effetti del cambiamento climatico l'uso di pesticidi, che è estremamente problematico per la protezione delle specie.

In tempi di eventi meteorologici estremi e cambiamenti climatici, i viticoltori devono affrontare grandi sfide. I viticoltori devono temere per il loro raccolto a causa di varie infezioni fungine e quindi, spesso a malincuore, ricorrono al club chimico, che mette in pericolo le api, altri impollinatori e in definitiva la diversità bio-culturale. Infatti, oltre la metà dei fungicidi utilizzati nell'UE finisce in vigna. Le varietà autoctone e classiche subiscono una pressione crescente e stanno costringendo l'uso di pesticidi e fungicidi. Per Slow Food si crea una situazione del tutto ambivalente tra la conservazione delle vecchie varietà e l'impegno per una viticoltura a basso contenuto chimico e rispettosa dell'ambiente. Per evitare almeno in parte il dilemma, la viticoltura biologica si affida sempre più alle varietà PIWI. Nel corso dei cambiamenti climatici e ambientali, le nuove varietà di uva resistenti ai funghi (PIWI) possono essere alternative sostenibili che vale la pena sostenere? Possono queste nuove varietà tenere il passo in termini di gusto con il collaudato? Vogliamo discuterne con voi - combinato con una degustazione pratica di sei vini PIWI dalla Germania, al fine di rendere tangibile il PIWI.

Come funziona la degustazione online di Slow Food Germania?

Ti registri e ricevi sei vini selezionati dall'ECOVIN PIWI EcoWinners Inviato nel 2020. Slow Food Germania ti invierà i dati di accesso e le informazioni tecniche via e-mail prima dell'evento.
Il 4 dicembre Nel 2020 si sintonizzeranno dal vivo alle 19:00. e può godere della serata e dei vini sotto la guida di Natalie Lumpp.

Il costo di quello Pacchetto vino (sei bottiglie di vino compresa la spedizione) compreso l'evento ammontano complessivamente a 49 €. 

Abbiamo selezionato per te i seguenti vini:

  • Vino di qualità Helios 2019 | cantina biologica secca Schaffner | Bötzingen am Kaiserstuhl | fare il bagno
  • Vino di qualità Cabernet Blanc Edition 2018 | cantina biologica secca Stutz | Heilbronn | Württemberg
  • 2017 Orangewine Cabernet Blanc Country Wine | secco Weingut Wöhrle | Bockenheim | Palatinato
  • Vino di qualità Cabernet Cortis 2018 | cantina ecologica secca Wedekind | Nierstein | Rheinhessen
  • Vino di qualità Regent 2018 | secco Timo Dienhart -Zur Torchio romano | Maring-Noviand | Moselle
  • 2018 * velluto e seta * vino di qualità | semisecco / semisecco Weingut Janson Bernhard | Zellertal | Palatinato

Accedere prego >>> qui vincolante fino al 11/11/2020. L'ordine della confezione del vino viene automaticamente collegato alla registrazione. 11.11. è l'ultima data possibile per l'ordine e la registrazione. Le confezioni dei vini saranno spedite il 25/26 novembre 2020.

Maggiori informazioni sui vini PIWI su: https://piwi-international.de/

Domande sotto projektbeauftragte@slowfood.de

26 ottobre 2020|

PIWI Harvest 2020 - Germania

La vendemmia PiWi di quest'anno è quasi terminata in molti paesi europei. Abbiamo chiesto ai nostri referenti regionali e ai viticoltori di PIWI International sulle sfide della vendemmia di quest'anno e della vendemmia 2020 e di darvi un'idea dei diversi paesi, oggi dalla Germania
Katja e Ansgar Galler di Cantina Galler: “La raccolta nel Palatinato è terminata prima che mai nel 2020. L'ondata di caldo di metà settembre con temperature sopra i 30 ° C ha fatto sì che abbiamo fatto uno scatto finale e portato a casa le nostre ultime uve il 30 settembre. Tutti i vitigni possono sfruttare i raggi del sole fino alla fine per poi essere portati in cantina in ottima salute con alta qualità. Puoi già aspettarti le deliziose gocce !! "
Anja Gemmrich di Cantina e distilleria Gemmrich: "Un anno emozionante e un autunno emozionante. Dopo una gelida notte in tarda primavera e la calda estate, abbiamo una resa stimata di 65 % in meno rispetto agli altri anni. In alcune località abbiamo anche avuto più di 70 guasti all'%, in particolare la posizione dei nostri Piwis bianchi è stata purtroppo colpita duramente. Tuttavia siamo contenti del piccolo autunno. Con le temperature estive abbiamo iniziato la vendemmia ed eravamo felici ogni giorno di uve bellissime, sciolte, con grandi qualità. Ecco perché stiamo già aspettando i vini aromatici e fruttati che il 2020 ha prodotto ".

Mille grazie a @weingutgaller e @weingut_edelbrennerei_gemmrich per questi interessanti approfondimenti!

 Ansgar Galler alla PiWi Harvest 2020
Annata 2020-Ansgar Galler
22 ottobre 2020|

PIWI Harvest 2020 - Austria

La vendemmia PiWi di quest'anno sta volgendo al termine in molti paesi europei. Abbiamo chiesto ai nostri contatti regionali e produttori di vino di PIWI International quali sono le sfide della vendemmia di quest'anno e della vendemmia 2020 e vi daremo una panoramica dei diversi paesi nei prossimi giorni.
Wolfgang Renner, PIWI Austria ci ha riferito: “La raccolta PIWI in Austria è quasi completa. I produttori sono soddisfatti, le quantità sono leggermente inferiori rispetto ai 2 anni precedenti, la qualità è da buona a molto buona. Le concentrazioni di zucchero sono leggermente inferiori e i valori di acidità sono leggermente superiori rispetto agli anni precedenti. Ci aspettiamo grandi vini bianchi freschi e fruttati e vini rossi eleganti ed equilibrati. Nelle regioni di coltivazione meridionali (Carinzia, Stiria), l'altissima pressione della peronospora e l'aumento dell'incidenza del marciume nero sono state le sfide speciali nel 2020 ".
Christian Waltl dello Jungweingarten Waltl di Klagenfurt ha riferito quanto segue: “Dopo una stagione molto piovosa nel sud dell'Austria, il raccolto tardivo è stato molto diverso da regione a regione. Purtroppo la mosca dell'aceto di ciliegie si è ormai diffusa anche in Carinzia e ha danneggiato soprattutto il Cabernet Jura e il Pinotino. Il Cabernet Cortis, il Souvignier grigio e il Muscaris invece hanno tenuto bene ".
Diritti d'immagine: Christian Waltl, Klagenfurt, 2020
Wolfgang Renner, PIWI Austria, 2020 Pinot Nova e Sauvignac.
21 ottobre 2020|

Assemblea Generale Internazionale PIWI sabato 28 novembre 2020

Invito all'assemblea generale ordinaria sabato 28 novembre 2020

Cari membri PIWI International,
quest'anno abbiamo dovuto cancellare il nostro viaggio di iscrizione e l'assemblea generale di agosto a causa del Covid-19.
Siamo molto dispiaciuti che il nostro viaggio annuale non possa aver luogo.

Abbiamo trovato una data alternativa per l'assemblea generale ordinaria e un ottimo luogo nel castello di Kirchberg an der Jagst vicino a Heilbronn / Crailsheim:
serratura

Invitiamo tutti i nostri membri all'assemblea generale ordinaria:

sabato 28 novembre 2020 dalle ore 10.00 alle ore 15.00 circa Castello di Kirchberg sul Jagst

Un'accademia con un focus sull'agricoltura biologica e l'industria alimentare, la scuola per agricoltori di Hohenlohe e i moduli di insegnamento universitario, un ampio programma di integrazione, una struttura per il benessere dei giovani e comunità residenziali per anziani, arte e cultura, gastronomia e alloggi.

Castello di Kirchberg - un centro socio-culturale per grandi e piccini.
Un quadro adatto per la riunione dei nostri membri!

È possibile pernottare nel castello di Kirchberg. Abbiamo un'opzione di camere da 07 novembre 2020. Si prega di prenotare la camera direttamente in hotel, comunicando l'evento.

Indirizzo della sede:
Castello di Kirchberg
Schlossstrasse 16/3
74592 Kirchberg an der Jagst
Prenotazioni: 0049795921 5471 o 0049795492154 72
https://www.schlosshotel-kirchberg.de/

La registrazione per l'assemblea generale è essenziale.
Si prega di inviare una mail indicando il proprio nome, numero di persone, data di arrivo, indirizzo e-mail e numero di telefono
La registrazione è fino al 07 novembre sotto info@piwi-international.org possibile.

Attendiamo con impazienza numerosi partecipanti all'incontro e di rivedervi a Kirchber an der Jagst.

Il consiglio di PIWI International

5 ottobre 2020|

Un sogno del futuro nella viticoltura sostenibile - SlowFood

Il vino ottenuto da viti resistenti ai funghi (PiWi) è stato oggetto di una degustazione slow food in estate. Non solo i bevitori di vino della nostra associazione sanno che Slow Food sinora si è battuta per i vitigni tradizionali minacciati di estinzione. Martin Wurzer-Berger sulla degustazione - e sui vantaggi di queste "nuove varietà". ....

I VINI SELEZIONATI

Oltre al citato Helios, un Bronner stagionato (2016er Grunerner Altenberg della cantina Köpfer a Staufen-Grunern), un Muscaris secco (2019er della cantina Andreas Dilger a Friburgo), due anche Cabernet Blanc secco (entrambi dell'annata 2019: Cantina Zähringer a Heitersheim e Vino naturale Lösskindl, cantina Kiefer / cantina Schmidt a Eichstetten) e una cuvée di vino rosso secco (Bacat 2018: cantina statale di Friburgo a base di uve Cabernet Carbon e Cabernet Cortis).

Conclusione:

La valutazione generale dei quattro relatori è che l'accettazione delle varietà PiWi non può essere risvegliata dall'oggi al domani, ma che questo percorso sarà estremamente gratificante. Nel complesso, questo vale per la visione necessariamente più complessa che dobbiamo assumere sulle condizioni in cui vengono prodotti i cibi e i cibi di lusso. ●

Autore: Martin Wurzer-Berger
Fonte: SlowFood Magazin 5/2020

... leggi di più (PDF)
30 settembre 2020|

A beneficio della natura e del vignaiolo

A Buchheim, gli esperti discuteranno i vantaggi e la commercializzazione di vitigni / cuvée resistenti ai funghi come opportunità

Friedline Gurr-Hirsch, Sottosegretario di Stato al Ministero per le aree rurali, ha discusso di Piwis con i professionisti del vino al Marcher Schill-Hof
Estratto dall'articolo:
Meno protezione delle colture, meno lavoro: nonostante i numerosi vantaggi, i “Piwis”, cioè i vitigni resistenti ai funghi, continuano a condurre un'esistenza di nicchia. I viticoltori della regione di Friburgo vogliono cambiare la situazione.
…..

La protezione delle piante nel paese sarà ridotta entro il 2030

Alla fine della degustazione, il segretario di Stato Gurr-Hirsch ha affermato che i Piwis si adattano perfettamente all'obiettivo prefissato dal paese di ridurre significativamente la protezione delle piante entro il 2030. Sfortunatamente, l'area coltivata con loro è ancora molto gestibile, anche se le nuove varietà sono state un problema per molto tempo. Ma con il cambiamento climatico, sono tornati al centro dell'attenzione. Gurr-Hirsch, che era la regina tedesca del vino nel 1976/77, vede anche opportunità per Piwis nel mutato comportamento di consumo delle giovani generazioni in particolare e nell'attuale stato d'animo dei consumatori verso una maggiore regionalità.

Ma ora è importante convincere i consumatori, ma anche i cantinieri delle grandi cooperative, dei vantaggi. Con i vantaggi aggiuntivi delle varietà più robuste, la sensazione di fare qualcosa di buono e gustare un vino di alta qualità, questo può essere raggiunto, afferma il membro del parlamento statale. A tal fine, sarebbe necessario superare il pensiero in termini di marketing monorigine - i partecipanti concordano su questo.

Fonte: Badische Zeitung di Mario Schöneberg

continua a leggere (PDF 1,5 MB)
22 settembre 2020|

Progetto PIWI - THE PERFECT VINE

Articolo tratto da FALSTAFF settembre 2020 con ottimi risultati dal Trofeo PIWI dei nostri soci - Congratulazioni!

Viticoltura senza pesticidi? Quello che suona come un sogno irrealizzabile potrebbe ora diventare realtà. Grazie a nuovi vitigni che sono immuni ai funghi e continuano a produrre buoni vini. Un grande passo verso una viticoltura sostenibile.

Fonte: Falstaff, autori Dominik Vombach, Peter Moser, Ulrich Sautter

Edizione Austria
Risultati
Edizione Germania
2 settembre 2020|

Vitigni resistenti ai funghi: il nuovo libro PIWI

Prendersi cura della vite in modo biologico, godersi il vino naturale puro: il libro PIWI    PIWI Book Strasser Cover
  • Grande crescita: viticoltura ecologica con vitigni resistenti ai funghi (varietà PIWI).
  • Il libro dei pionieri PIWI Fredi Strasser e Franziska Löpfke, Willimann Jürg (fotografo)

ISBN: 978-3-258-08187-8
(altro…)

31 agosto 2020|

Giornata della varietà d'uva e del clone di Friburgo il 3 settembre 2020

sul Blankenhornsberg a Ihringen.
Il processo sarà il seguente:

Ore 9:00 Visita guidata delle strutture con:
- varietà di vino bianco e rosso resistenti ai funghi
- Sistema di taglio minimo
- Clonazione di vitigni standard
- Esperienze viticole: - Lavorare sotto le viti

- Gestione del baldacchino alle 12:00 piccolo spuntino (salatini al burro)

13:00 degustazione di vini aperta sui temi della mattina (l'orario dipende dalla situazione della corona)

 

Si prega di registrarsi entro il 31 agosto 2020
25 agosto 2020|
Vai all'inizio